Alimentazione sostenibile

bauemchen_200x120px_rotUn’alimentazione scorretta non apporta la giusta quantità di energia al corpo a causa dello scarso contenuto di sostanze nutritive essenziali.
Quando si parla di alimentazione, l’uomo e l’ambiente si ritrovano legati in maniera indissolubile.
In questo senso, i ricercatori dell’”Öko-Institut e.V.” hanno evidenziato come un’alimentazione basata su prodotti biologici e il commercio equosolidale costi solo 80 euro in più all’anno.
Con semplici esercizi, giochi, esperimenti e attività, gli alunni possono incrementare la propria consapevolezza e il proprio senso di responsabilità per l’alimentazione e trasmettere questo sapere anche alla loro famiglia e agli amici.
Il comportamento alimentare è infatti qualcosa che apprendiamo da chi ci circonda.

Spreco alimentare (previo accordo)
Educare a un uso consapevole del cibo, a ridurre lo spreco alimentare e di conseguenza a evitare l’inutile incremento della produzione di rifiuti

“Siamo quello che mangiamo”
Diversi alimenti, scelti e portati dagli alunni (o dai responsabili) vengono controllati e analizzati. Si impara a leggere le etichette dei prodotti alimentari, a riconoscere gli ingredienti e gli additivi.

Cucinare con tutti i sensi (previo accordo)
Gli alunni possono cucinare autonomamente cibi sani e presentare in modo interessante i loro piatti.

Creare pubblicità critiche
Dopo un’introduzione sull’alimentazione salutare e sostenibile, gli alunni sviluppano in autonomia spot pubblicitari critici.